Peter Holgersson Photography Workshop :: Milano

A chi è rivolto questo workshop di fotografia con Peter Holgersson?


Questo workshop è rivolto:
- a fotografi professionisti e fotoamatori evoluti;

- a chi desidera imparare a creare storie fotografiche;

- a chi desidera avere spunti tecnici e creativi per trarre il meglio dalle proprie attrezzature fotografiche;
- a chi sente il bisogno di un confronto con un grande professionista che in un solo anno ha visto i due premi più prestigiosi nella fotografia di reportage;

- in cerca di nuove ispirazioni e nuovi modi per affrontare il proprio lavoro e i propri progetti fotografici.

 

 

NUMERO CHIUSO: MASSIMO 15 PARTECIPANTI.
A grandissima richiesta il famoso fotografo Peter Holgersson torna in Italia per la seconda volta!
Questo workshop fotografico è un'opportunità unica per conoscere da vicino il fotogiornalista Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio del mondo nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il WORLD PRESS PHOTO..

 

Peter Holgersson, fotogiornalista svedese, terrà per la seconda volta in Italia un workshop fotografico esclusivo nel quale condividerà la sua esperienza nel fotogiornalismo, spiegherà la sua visione e il suo approccio su come si crea una storia fotografica e approfondirà tanti aspetti tecnici legati all'uso di particolari ottiche nella fotografia di reportage.

 

 

Questo workshop è tenuto in inglese e tradotto in italiano.
Non è necessario conoscere l'inglese.

Il workshop potrà essere tradotto in qualsiasi altra lingua a seconda delle necessità dei partecipanti. Per informazioni: segreteria@mariannasantoni.com.

 

Questo evento sarà NON sarà replicato in altre date o città.

 


 

 




"Non si è mai lontani abbastanza per trovarsi"
  [Alessandro Baricco]

 

Al momento i partecipanti iscritti a questo corso stanno arrivando da:

Lombardia, Piemonte, Umbria, Toscana, Sicilia e Liguria.

 


Se desideri organizzarti per fare il viaggio insieme ad altri iscritti
contattaci a: segreteria@mariannasantoni.com,
non appena ti iscrivi. Faremo in modo di mettervi in contatto tra voi (previa esplicita autorizzazione).



 

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

 

Cosa potrai imparare


PROGRAMMA DIDATTICO
DEL WORKSHOP DI SABATO 25 APRILE
+ IL CORSO DI DOMENICA 26 APRILE

• Intenso approfondimento tecnico, creativo e pratico sulle ottiche tilt-shift per sfruttarne al massimo tutto il potenziale nei più diversi ambiti fotografici;
• Come individuare una storia fotografica di successo;
• Come creare una storia fotografica;
• Selezione e scelta delle immagini;
• Lavorare come fotogiornalista: flusso di lavoro, attrezzature e clientela;
• Spunti per sfruttare al meglio e in modi nuovi le proprie ottiche;

Il racconto fotografico e la scelta delle ottiche nel fotogiornalismo con ricchi approfondimenti pratici sull'uso delle ottiche tilt-shift

 

 

 

IL PROGRAMMA DEL DETTAGLIO


LE OTTICHE TILT-SHIFT BASCULANTI E DECENTRABILI:

LA PROFONDITÀ DI CAMPO NON HA MAI RESPIRATO TANTA LIBERTÀ

 

• Come gestire la profondità di campo con la massima libertà sfruttando appieno le caratteristiche delle ottiche tilt-shift decentrabili e basculanti;

Utilizzi e applicazioni delle ottiche tilt-shift basculanti e decentrabili: tanti spunti tecnici e creativi per sfruttarne al massimo tutto il potenziale in una molteplicità di situazioni e nei più diversi ambiti fotografici;
• Come trarre il meglio dalle ottiche tilt-shift basculanti e decentrabili nei contesti e generi fotografici più diversi: dalle foto di architettura allo still life, dalla ritrattistica al reportage, dalle foto statiche alle foto ultra dinamiche;
• Approfondimento sulle lenti tilt-shift basculanti e decentrabili: peculiarità e caratteristiche, quali opportunità offrono, quali aspetti tecnici occorre conoscere per utilizzarle al meglio;

• Caratteristiche e opportunità offerte dalle lenti tilt-shift basculanti e decentrabili nelle diverse focali;

• Quali limiti comuni alla maggior parte delle ottiche possono essere superati con le ottiche tilt-shift basculanti e decentrabili;

• Come gestire l'esposizione e altre problematiche tecniche con le ottiche tilt-shift basculanti e decentrabili;

Come Peter Holgersson ha sfruttato in modo unico le caratteristiche delle ottiche tilt-shift basculanti e decentrabili per dare vita ad un progetto di reportage pluripremiato a livello mondiale;

 

 

PROVE PRATICHE CON LE OTTICHE TILT-SHIFT INSIEME A PETER HOLGERSSON

Ampia parte pratica con esempi e prove sull'utilizzo di questo particolare tipo di ottiche.

Durante questo workshop tutti i partecipanti avranno l'opportunità di provare diverse tipologie di ottiche (dalle corte alle lunghe) al fine di capire al meglio come Peter Holgersson utilizza questo tipo di obiettivi e come integrarli al meglio nel proprio genere e stile fotografico. Tutta la parte pratica sarà assistita personalmente da Peter Holgersson, da Marianna Santoni e dai loro assistenti.

 

 

DOMANDE E RISPOSTE LIBERE DA PARTE DEI PARTECIPANTI
Domande e risposte libere a Peter Holgersson per avere un confronto diretto con lui anche su problematiche e aspetti più vicini alla propria esperienza fotografica.

 

 

DOMENICA 26 APRILE 2015


ANALISI DEL PROGETTO VINCITORE DEL WORLD PRESS PHOTO
Peter Holgersson racconta il suo progetto fotografico sull'atleta Nadja Casadei, realizzato durante il periodo in cui l'atleta lottava contro il cancro. La lezione si svolgerà esaminando la realizzazione del progetto dall'inizio alla fine: sentimenti, progettazione, lotta, decisioni importanti, imparare a lavorare come un fantasma, attrezzature, la creazione di una storia fotografica, la scelta degli scatti finali tra decine di migliaia di scatti...
Si tratta del progetto fotografico di Peter Holgersson più importante in assoluto, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il "World Press Photo". Una delle foto di questo progetto ha anche vinto il secondo premio come foto dell'anno nel prestigioso concorso internazionale "Picture of the Year".

 

APPROFONDIMENTO VERTICALE SULLA SCELTA DELLE OTTICHE
Quali ottiche preferire in quali situazioni;
• Analisi approfondita di ogni tipo di ottica dall'8 mm all'800 mm con approfondimenti tecnici e analisi di moltissimi scatti realizzati con diverse ottiche nelle situazioni più diverse: dal diurno al notturno, dal ritratto statico fino a foto sportive ultra dinamiche;
Come trarre il meglio dai diversi tipi di ottiche: vantaggi, opportunità, creatività, limiti e potenzialità nelle situazioni più diverse.
• Quale tipo di impronta unica ogni ottica conferisce ad uno scatto;

• Come scegliere l'ottica giusta a seconda del progetto fotografico e come impostare il lavoro di conseguenza;
• Come personalizzare al meglio le impostazioni di scatto della fotocamera in relazione alle diverse ottiche.

 

LAVORARE COME FOTOGIORNALISTA SPORTIVO: FLUSSO DI LAVORO E CLIENTELA
• Approfondimento sul flusso di lavoro di una "giornata tipo" da fotogiornalista sportivo, impegnato sugli sport più diversi (dal calcio al basket, dall'hockey sul ghiaccio all'orientiring… ecc)
• Come imparare a soddisfare ogni tipologia di cliente: dalla grande agenzia fotografia al semplice committente privato.

 

DOMANDE E RISPOSTE
Domande e risposte libere a Peter Holgersson per avere un confronto diretto con lui anche su problematiche e aspetti più vicini alla propria esperienza fotografica.

 

INFO SUL CORSO DI DOMENICA 26 APRILE

 


CORSO CON PETER HOLGERSSON, il racconto fotografico nel fotogiornalismo

Tutte le informazioni a questo link.

 

 

 

 

TEAM AL COMPLETO PRESENTE DURANTE IL WORKSHOP E IL CORSO:

  • Peter Holgersson: terrà l'intero workshop in lingua inglese (il workshop sarà tradotto in lingua italiana e potrà essere tradotto in qualsiasi ulteriore lingua a seconda delle necessità dei partecipanti. Per informazioni: segreteria@mariannasantoni.com;
  • Marianna Santoni, per supporto didattico su aspetti tecnici e teorico legati sia alla fotografia sia alla post-produzione;
  • 2 assitenti e tutor;
  • Interprete inglese - italiano;
  • Eventuali altri interpreti a seconda delle esigenze di lingua dei partecipanti (per informazioni: segreteria@mariannasantoni.com);

 

 

 

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

 

Peter Holgersson parla del suo progetto fotografico
vincitore del World Press Photo 2014 dedicato a Nadja Casadei

il fotogiornalista svedese Peter Holgersson parla del suo progetto fotografico, Nadja Casadei - Heptathlon And Cancer, vincitore del Photo Contest, Sports Feature, World Press Photo 2014: http://www.worldpressphoto.org/awards/2014/sports-feature/peter-holgersson



Peter Holgersson - "Rune Haraldsson - världens äldste orienterare"

 


 

 

Alcuni lavori di Peter Holgersson

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

  Guarda altri lavori su: www.peterholgersson.se

 

 

Chi è Peter Holgersson

Peter Holgersson è probabilmente la prova vivente che non è mai troppo tardi per iniziare una seria carriera come fotografo.

 

Peter Holgersson, vive in Svezia a Norrköping con la sua compagna Josefine Loftenius, anche lei fotografa, e lavorano spesso insieme. Parallelmente alla carriera di fotografo Peter Holgersson è docente di matematica alla Linköping University, è anche allenatore di corridori su medie e lunghe distanze ed è allenatore di orienteering all’università e nella squadra nazionale squadra olimpionica svedese di Eptathlon.

Scattò la sua prima foto nel 1973 all'età di 6 anni. Suo padre gli regalò una macchina fotografica reflex piuttosto economica e gli insegnò alcune impostazioni di base. Fino al 2002, fino a quando cioè le macchine fotografiche digitali non iniziarono a diffondersi massivamente nel mondo della fotografia, Peter Holgersson ha fotografato solo occasionalmente e solo per passione.

 

Nel 2007 la sua compagna Josefine iniziò a incoraggiarlo sempre più all'idea di darsi alla fotografia. Dopo pochi mesi il loro "nuovo" hobby aveva iniziato ad occupava tutto il loro tempo libero. In poco tempo passarono entrambi a nuove fotocamera reflex digitali professionali, acquistarono le prime ottiche serie, studiarono insieme con scrupolosità un sacco di foto e dopo un anno iniziarono lavorare come fotografi freelance.

 

Nel 2011 ha iniziato a vendere ai giornali svedesi le sue prime foto sportive attraverso l'agenzia fotografica svedese Pic-Agency.

 

Nel 2013 ha cambiato agenzia spostandosi all'agenzia fotografica sportiva leader della Svezia: Bildbyrån. Oggi continua a lavorare per loro parallelamente ad altri lavori come freelance. Il suo secondo ex hobby è ora il suo secondo lavoro a tempo pieno accanto alla cattedra di matematica presso l'Università di Linköping.

 

Nel 2014 ha partecipato per la seconda volta al World Press Photo e al Picture of the Year aggiudicandosi il secondo posto nel contest Picture of the Year e il primo posto World Press Photo.

 

Con pochi anni di lavoro alle spalle si può dire che Peter Holgersson sia abbastanza nuovo al mondo della fotografia. In realtà è stato un fotoamatore evoluto per oltre 20 anni prima di decidere di abbracciare la fotografia professionalmente.

 

 

www.peterholgersson.se

 


 

 

 

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

 

 

Chi è Marianna Santoni

"Non c'è niente di così difficile che non possa essere spiegato in modo semplice"
 (Marianna Santoni)

Fotografa professionista italiana, Marianna Santoni è considerata un Guru di Photoshop e dal 2004 ad oggi ha ricevuto molti premi e riconoscimenti per la sua attività di ricerca, per la sua carriera e per le sue qualità di docente e divulgatrice in Italia e all'estero.

 

Come post-produttrice realizza lavori che vengono pubblicati sulle maggiori riviste internazionali tra cui Vogue America.

 

È docente universitaria, autrice di molte pubblicazioni, e membro del prestigioso gruppo internazionale degli Wacom Evangelist e degli X-Rite Coloratti.. È qualificata come Adobe Certified Expert e Adobe Certified Instructor. Da oltre 10 anni collabora con i maggiori marchi internazionali della fotografia e del digital imaging (ADOBE, CANON, NIKON, EPSON, HP, WACOM, X-RITE, NIK SOFTWARE...) in qualità di esperto, consulente, beta tester e relatore.

 

Durante la sua carriera ha tenuto corsi insieme a: Martin Evening (2008), Dan Margulis (2009), Katrin Eismann (2009), Dave Cross (2010).

Marianna Santoni inoltre ha organizzato diversi eventi formativi con artisti e professionisti di fama mondiale quali: il ritrattista e fisico polacco Andrzej Dragan (nel 2011 e nel 2012), il fotografo americano Joel Grimes (nel 2012), la post-produttrice newyorchese Carrie Beene (nel 2013), il post-produttore newyorchese Davide Marchionni (nel 2013), la fotografa russa Julia Kuzmenko (nel 2013 e nel 2014), il post-produttore americano Pratik Naik (nel 2014), con il fotogiornalista Peter Holgersson (nel 2014 e nel 2015) vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

 

Tutti i corsi tenuti o organizzati da Marianna Santoni godono di un'alta reputazione nel settore e sono considerati un'esperienza formativa di altissimo livello sia per principianti sia per professionisti con molti anni di esperienza alle spalle.
I corsi di Marianna Santoni sono assiduamente frequentati da fotografi e professionisti di fama internazionale.

 

 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

Orari del workshop del 25 aprile 2015

Mattina
 
09.30 - 10:00
10:00 - 13:00
check-in
Workshop con Peter Holgersson, I parte
   
Pausa Pranzo  
13:00 - 14:00  
   
Pomeriggio  
14:00 - 18:00 Workshop con Peter Holgersson, II parte
   

 

 

Orari del corso del 26 aprile 2015

Mattina
 
09.30 - 10:00
10:00 - 13:00
check-in
Corso con Peter Holgersson, I parte
   
Pausa Pranzo  
13:00 - 14:00  
   
Pomeriggio  
14:00 - 18:00 Corso con Peter Holgersson, II parte
   

 


 

Come raggiungere la sede dell'evento



The Hub Hotel
Via Privata Polonia, 10 Tangenziale Ovest -A4/A8 Uscita V.le Certosa
20157 Milano - Italia
sito web: www.thehubhotel.com

 

Nel NAVIGATORE inserire VIA PRIVATA POLONIA comune di Milano, oppure le seguenti coordinate: latitudine 45 ° 30' 47.57'' longitudine 9 ° 07' 08.97''.

 

 

Il "The Hub Hotel" di Milano è tra Rho e Viale Certosa, a solo 20 minuti dal centro di Milano, facile da raggiungere sia in macchina sia con i mezzi pubblici. Anche grazie al servizio navetta gratuito fornito dall'hotel dalla Stazione di Milano Certosa e dalla fermata della metro Uruguay (per usufruirne chiama l'Hotel al numero 02 78627000 chiedendo informazioni sugli orari e disponibilità).

L'hotel offre anche un centro benessere con piscina, bagno turco, sauna e area relax all'ultimo piano dell'hotel.

 

 

 

 

 

 

 

COME ARRIVARE


IN METROPOLITANA + servizio navetta gratuito

Eventuali maggiori info per la metropolitana: www.atm-mi.it

 

Download MAPPA METRO

Dalla Stazione Centrale o dalla Stazione Garibaldi (da altre stazioni vedi mappa):
LINEA VERDE direzione Abbiategrasso
   Scendi a Cadorna (5 fermate)
LINEA ROSSA M1
   Chiama in albergo al numero 02 78627000 per informare alla reception che stai per
   arrivare alla stazione Uruguay   
• Scendi alla fermata Milano Certosa o Expo.

N.B. Il percorso in METRO si fa bene anche con le valigie (se hanno le rotelle) perchè ci sono ovunque scale mobili, nastri trasportatori e ascensori. Le valigie vanno sollevate di peso solo alla stazione metro di Cadorna, per 20 scalini, dove si cambia per la linea rossa M1 verso FieraMilano.

 

SERVIZIO NAVETTA GRATUITO (a cura dell'hotel)

È disponibile un servizio navetta gratuito che porta gli ospiti dalla fermata della metro all'hotel The Hub sede del corso.
Questo servizio navetta è attivo dalle 7:00 alle 24:00 ogni giorno della settimana.
È un servizio gratuito, ma disponibile solo SU PRENOTAZIONE (TEL THE HUB: 02 78 627 000).
Per prenotare il servizio navetta ed assicurarti che sia attivo nelle modalità indicate ti consigliamo di chiamare l'hotel qualche il giorno prima per accertarti che sia tutto confermato. In particolari giorni dell'anno il servizio viene a volte intensificato o, al contrario, sospeso e questi cambiamento sfuggono al nostro controllo.



 

 

IN AUTO

N.B. È molto facile trovare posteggio intorno all'Hotel (sempre gratuito)

 

Nel NAVIGATORE inserire VIA PRIVATA POLONIA comune di Milano, oppure le seguenti coordinate: latitudine 45 ° 30' 47.57'' longitudine 9 ° 07' 08.97''.

 

Da Torino:

uscita della A4 nel tratto urbano a Milano Certosa e appena dopo a destra in Via Stephenson da percorrere per circa 800 metri; sulla destra troverete Via Polonia dove al 10 si trova l'Hotel.

 

Da Venezia:

uscita della A4 nel tratto urbano a Milano Certosa e appena dopo a destra in Via Stephenson da percorrere per circa 800 metri; sulla destra troverete Via Polonia dove al 10 si trova l'Hotel.

 

Da Aeroporto Malpensa, A8 Laghi:

uscita di Viale Certosa e appena dopo a destra in Via Stephenson da percorrere per circa 800 metri; sulla destra troverete Via Polonia dove al 10 si trova l'Hotel.

 

Da Firenze, Bologna, Genova:

arrivati alla barriera Sud, inboccare la Tangenziale Ovest, percorrerla per la sua lunghezza sino a prendere le indicazioni per Venezia. Nel tratto urbano uscire a: Milano Certosa e appena dopo a destra in Via Stephenson da percorrere per circa 800 metri; sulla destra troverete Via Privata Polonia dove al 10 si trova l'Hotel.

 

Da Aeroporto Linate:

tangenziale est direzione Nord e successivamente direzione Torino della Tangenziale Nord, uscita della A4 nel tratto urbano a Milano Certosa e appena dopo a destra in Via Stephenson da percorrere per circa 800 metri; sulla destra troverete Via Polonia dove al 10 si trova l'Hotel.

 



 

 

IN AEREO

Per info e prenotazioni:
http://www.sea-aeroportimilano.it
http://www.volagratis.com
http://www.edreams.it/


AEREOPORTO DI LINATE
- Trasporto diretto con bus-navetta a pagamento (Euro 55,0/corsa*)
- Servizio pubblico di linea: autobus n.73 in Aeroporto nella zona uscita Arrivi Nazionali e arrivo in città in P.zza San Babila, trasbordo in metropolitana M1 – Linea Rossa, capolinea Rho-Fiera poi segui le indicazioni (vd. sopra) per come arrivare in METRO.

 

AEREOPORTO MALPENSA

- Prendere il treno Malpensa Express (ogni 30 minuti) e scendere alla stazione Cadorna FN.
(a pagamento: Euro 11,00/corsa - Euro 14,50 a/r*)

- Poi segui le indicazioni (vd. sopra) per come arrivare in METRO.

 

AEREOPORTO ORIO AL SERIO (Bergamo)

- Orio al Serio è situato a 45 Km. dal centro di Milano. L'aereoporto è collegato con la Stazione Centrale di Milano da un servizio autostradale di autobus.
Tempo di percorrenza: 60 minuti
Costo: Euro 6,70* - Bambini da 2 a 10 anni: Euro 3,35*

- Poi segui le indicazioni (vd. sopra) per come arrivare in METRO.

 



 

 

IN TRENO

Per info e prenotazioni:
http://www.trenitalia.it
http://www.italotreno.it
http://www.lenord.it


Puoi scendere a:
- alla Stazione Centrale (poi METRO o taxi o bus)
- alla Stazione Garibaldi (poi METRO o taxi o bus)
- alla Stazione Milano Certosa (poi NAVETTA gratuita hotel). 15 minuti prima di arrivare in stazione chiama l'albergo al numero
   02 78627000 per informare sugli orari e la disponibilità della navetta. In alternativa è possibile sempre prendere un taxi.

 

• Leggi sopra le indicazioni per raggiungere The Hub Hotel hotel in METRO dalle diverse stazioni.



Visualizzazione ingrandita della mappa

 


DOVE DORMIRE… attenzione alle cancellation policy!
 

 

TARIFFE CONVENZIONATE CON L'HOTEL THE HUB

Stesso prezzo per camera singola o doppia (quindi in doppia si risparmia):
Dal lunedì alla domenica: € 80,00 IVATO
La cancellazione è gratuita fino a due giorni prima dell'arrivo.
Per usufruire di questa convenzione è necessario prenotare chiamando l'hotel e richiedendo espressamente la convenzione riservata agli allievi di Marianna Santoni. Questa convenzione NON viene applicata se si prenota attraverso il sito ufficiale della struttura, o attraverso altri portali.

 

 

NOTE SPECIALI PER CHI PRENOTA VIA BOOKING O ALTRI PORTALI
Ti consigliamo di optare sempre per prenotazioni di camere/voli/treni ecc
annullabili senza penali.

 

È possibile pernottare nella struttura scelta come sede del corso prenotando la camera a cifre particolarmente convenienti direttamente su portali come booking.com, expedia.it o simili, o anche tramite il sito ufficiale della struttura.
Trattandosi nella maggior parte dei casi di camere con pagamento anticipato è importante assicurarsi sempre che, in caso di necessità, le cancellazioni relative alla prenotazione del pernottamento siano gratuite (così come anche quelle relative al vostro volo/treno ecc).
In rarissimi casi le date e/o il luogo e/o l'orario di svolgimento dei corsi possono subire variazioni per cause di forza maggiore o per giustificati motivi tecnico organizzativi. Qualora accadesse ti verranno immediatamente comunicate le variazioni e potrai decidere se annullare o posticipare la tua partecipazione al corso. Se dovessi annullare la tua partecipazione ti restituiremo tempestivamente la quota versata per il corso, ma non potremo in nessun caso risarcirti quanto eventualmente da te anticipato per la prenotazione del viaggio o del pernottamento o altre spese collaterali.

 

 

 

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

 

 

 

Cosa portare con te

La tua fotocamera e le tue ottiche tilt-shift decentrabili e basculanti (se ne hai alcune) per poter fare varie prove durante il workshop.
Inoltre alcune ottiche tilt-shift saranno messe a disposizione dei partecipanti per ulteriori prove in loco insieme a Peter Holgersson, a Marianna Santoni e ai loro assistenti.

 

Al momento dell'iscrizione riceverai una mail di conferma con il ticket del corso: stampalo e portalo con te il giorno del workshop. Contiene un codice a barre che ci aiuterà a velocizzare le procedure di check-in.

 

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

Foto del fotogiornalista svedese Peter Holgersson, vincitore nel 2014 del primo premio nel più prestigioso concorso internazionale dedicato al fotogiornalismo: il World Press Photo.

 

 

Come iscriverti

 

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di 560,00 Euro + IVA a persona

 

La quota di iscrizione comprende:

  • il workshop fotografico pratico di un giorno in una classe a numero chiuso di soli 15 partecipanti con il fotogiornalista Peter Holgersson (7 ore di lezione);
  • il corso di un giorno in una classe più numerosa con il fotogiornalista Peter Holgersson (7 ore di lezione);
  • le fee relative all'interprete, ai tutor in aula... ecc;
  • la possibilità di provare diverse ottiche tilt-shift decentrabili e basculanti per poter fare prove e approfondimenti durante il workshop;
  • l'attestato di partecipazione firmato da Peter Holgersson;

Durante ogni giornata saranno offerti 2 coffee-break per ricaricare le batterie e ripartire.

 

N.B. Non è prevista la presenza in aula durante il workshop di eventuali accompagnatori.

 

 

Modalità di pagamento

Una volta compilato il form di iscrizione potrai effettuare il versamento della quota con PayPal o Carta di Credito o via Bonifico Bancario.
La tua iscrizione al workshop sarà considerata valida solo quando avrai versato la quota di partecipazione.

 

CANCELLATION/REFUND POLICY
In caso di cancellazioni entro il 15 marzo la quota versata sarà restituito per intero.
A causa della complessità organizzativa del workshop e del numero ridottissimo di partecipanti ammessi, in caso di annullamento della propria partecipazione dopo il 15 marzo l'intera quota versata non potrà essere restituita, ma potrai comunque mandare un altro partecipante al tuo posto.

 

 

Note per i diversamente abili
Anche in questo caso abbiamo scelto una struttura "Easy Friendly" con accesso garantito ai diversamente abili.
Indicaci per tempo le tue esigenze e saremo in grado di garantire a tutti comodità e allegria.

 

 

I posti sono limitati

Le prenotazioni verranno accettate solo fino ad esaurimento dei posti disponibili: solo 15 in tutto!
Se sei interessato affrettati ad iscriverti.

 

ATTENZIONE!

L'iscrizione al workshop viene considerata effettiva solo al momento del versamento della quota di partecipazione.
L'organizzazione si riserva la facoltà di annullare il workshop per gravi motivi organizzativi o per cause di forza maggiore.

 

 

 

 

 

 

 

Se hai dubbi saremo lieti di darti tutte le informazioni
di cui hai bisogno.
Puoi scriverci una e-mail oppure chiamarci ai recapiti
che ti indichiamo di seguito e saremo felici di aiutarti.

 

Gaspare Grammatico
Staff di Marianna Santoni

Cell. 348.4745970
comunicazione@mariannasantoni.com



Nella foto a sinistra Marianna Santoni
insieme a Gaspare Grammatico e Nino Lombardo del suo staff.